Lista faucet altcoins

Il termine Altcoin sta ad indicare ogni altra moneta virtuale "alternativa al Bitcoin". Oggi esistono moltissime criptomente, alcune nate con l'intento di essere complementari al Bitcoin come valuta digitale, cercando di migliorarne le caratteristiche, altre realizzate solo a scopo speculativo.

Visto che il valore di queste criptovalute alternative non sono oggi ai livelli del Bitcoin, i loro faucet sono al momento più disponibili ad erogarne una buona quantità, dando agli utenti la possibilità di costruirsi un buon portafoglio di Altcoins, in attesa di una loro crescita di valore. Perchè dunque non approfittarne?

Ecco le liste di faucet di quelle criptovalute che si stanno evidenziando per essere le più solide e dal potenziale più elevato.

Perchè accumulare Altcoin?

Occorre premettere che allo stato attuale, quasi tutte le criptomonete, al di là di qualche rara eccezione come casinò, servizi online o siti specializzati, non possono essere usate per effettuare direttamente degli acquisti, ma occorre passare almeno per una loro conversione in Bitcoin. Ciò è dovuto alla loro estrema volatilità di valore, a causa di una capitalizzazione ancora abbastanza bassa.

I vantaggi di raccogliere altcoin sono quindi altri, ossia:

  • fare profitto nel breve periodo, utilizzando gli exchange e speculando sulle loro frequenti oscillazioni di valore, tramite tecniche di trading;
  • oppure conservare nei propri wallet quantità cospicue di queste monete elettroniche alternative, in attesa di un loro futuro accrescimento di valore, similarmente al Bitcoin.

Nel primo caso, quindi, dopo aver racimolato discrete quantità di altcoin dai faucet, le si tradano sulle piattaforme di scambio al fine di ottenere rapidi guadagni, sfruttandone l'alta volatilità ed i momenti di pump and dump. A questo scopo possono essere utilizzate un po' tutte le criptovalute attualmente in circolazione, anche quelle definite "shitcoin", ossia nate solo per scopi speculativi: il trading intragiornaliero rappresenta così una buona soluzione di guadagno. Inoltre, l'utilizzo dei faucet per raccogliere queste monete gratuitamente concorre a calmierare il rischio connaturato a questo genere di operazioni finanziarie, in quanto permettono di evitare un qualsiasi investimento in denaro reale, come euro o dollari.

Nel secondo caso, invece, non tutte le altcoin sono funzionali allo scopo, ma occorre fare una attenta valutazione dei progetti sottostanti e capire quali di queste effettivamente possano aspirare a rappresentare un vero investimento di lungo termine.

I requisiti delle altcoins migliori su cui investire

Chi preferisce avere un approccio da cassettista con le altcoin, è opportuno si informi con scrupolo sulla solidità della moneta e sulle sue effettive capacità di raggiungere i propositi annunciati: seppure clammare nei faucet non sia un investimento in denaro, rappresenta comunque un impiego di tempo da non sottovalutare o sprecare.

Volendo fare un esempio, la cryptomoneta Dash ha come idea di base quella di favorire transazioni sicure, private e veloci: per raggiungere obiettivi così ambiziosi, quindi, i suoi sviluppatori devono migliorare in modo costante la blockchain, promuovere la criptovaluta in modo adeguato tramite il marketing al fine di attrarre capitali ed, infine, attorniarsi di una community che crei un dibattito intorno alla crescita del progetto. Solo qualora tutti questi elementi siano presenti, si può parlare di una moneta con un buon potenziale futuro.

Andiamo quindi a vedere nello specifico quali siano i requisiti che differenziano una altcoin affidabile da una shitcoin.

La tecnologia

Le criptovalute sono fondate innanzitutto sulla tecnologia, nel senso che nascono per risolvere dei problemi, come, ad esempio, facilitare le transazioni, renderle veloci oppure private.
Innanzitutto, qualora accessibile, è importantissimo consultare la documentazione, come il whitepaper, il quale spiega cosa l'altcoin voglia risolvere, con quali algoritmi e in quali step: chi non è un tecnico informatico è sufficiente valuti più o meno l'astrattezza o la fattibilità delle finalità e delle modalità dichiarate.

Una buona cryptovaluta, inoltre, deve avere il proprio codice sorgente accessibile pubblicamente su piattaforme come Github: tramite questi repository si può valutare se il progetto tecnologico sia originale o derivi da altri (fork) e l'evoluzione dello stesso, considerando costanza e rilevanza degli update. Da queste analisi è possibile comprendere se il team di sviluppatori continui ad implementare il codice sorgente, ne risolva i bug e quindi mantenga attivo il progetto.

La capitalizzazione e la fiducia di terze parti

Uno dei requisiti più importanti per una criptovaluta è la sua capitalizzazione, ossia la quantità di denaro reale (FIAT) investito in essa. Più alto è il suo capitale più solida e relativamente meno soggetta ad oscillazioni repentine è l'altcoin considerata, rispetto all'andamento delle altre monete digitali. A riprova di ciò uno dei siti più autorevoli in tema di cryptomonete, Coinmarketcap, classifica tutte le altcoin prima di tutto proprio in base al loro capitale di mercato.

Al fine, inoltre, di valutare la solidità economica di una altcoin occorre anche indagare circa la fiducia data ad essa da terze parti, adottandola in store online oppure quali valute in carte di credito e ATM o, ancora, quale mezzo di donazione.

Il marketing

Per poter raccogliere capitale occorre necessariamente far conoscere le caratteristiche di una altcoin, pertanto si utilizza la leva del marketing per poter invogliare gli utenti a comprarla ed utilizzarla. Ma la pubblicità deve essere mirata e veritiera: quelle altcoin che propongono un marketing molto aggressivo, che promette troppo, grandi guadagni facili e che non esprime con trasparenza le reali finalità del progetto, vanno assolutamente evitate!

La community

Una moneta che non viene usata ovviamente finisce per non avere alcun valore. Ecco che quindi anche la community degli users che gravita intorno al progetto di una altcoin è importante per capirne le potenzalità future. Più questa è grande, attiva e capace di sviluppare dibattito e più aumentano le transazioni e l'importanza della moneta considerata. Per valutare la quantità di discussioni in merito ad una altcoin si può fare riferimento a siti come Google Trends, a social come Reddit o a forum come BitcoinTalk e Guadagna.